Cos’è un pozzo nero e come viene pulito in modo professionale

Cos’è un pozzo nero e come funziona

È fondamentale per la buona salute di un pozzo nero chiamare con regolarità degli esperti che possano occuparsi della pulizia. L’installazione di pozzi neri è molto più diffusa di quanto si possa pensare e è la soluzione ideale quando un’abitazione è troppo lontana dalla normale rete fognaria. In certe zone la rete fognaria, invece, non è molto sviluppata e non è estesa a sufficienza per raggiugere tutte le abitazioni, in questo caso, chi non riesce ad avere un allaccio alla rete deve installare una cisterna sotterranea. In questa vasca messa a un metro di distanza dalla casa e a un metro di profondità vengono fatti confluire tutti gli scarichi domestici. Vuol dire che tutto ciò che finisce nello scarico dei lavandini, della doccia, della lavatrice, della lavastoviglie etc. va nel pozzo nero. Ogni volta che una tubatura scarica, l’acqua va a fine nel pozzo nero che si riempie un po’ per volta. Con il tempo, il pozzo nero si riempie fino all’orlo. Prima che il pozzo si pineo, si deve chiamare una ditta esperta che possa occuparsi delle operazioni di spurgo. Questo tipo di lavoro deve esser periodico per evitare rotture della vasca e versamenti di liquami che possono inquinare il terreno circostante.

Come si pulisce il pozzo nero

Per pulire un pozzo nero, l’unico sistema è affidarsi ai professionisti. Non è possibile fare da soli queste operazioni di pulizia ma si deve chiamare una ditta specializzata. Il loro compito è quello di prelevare tutta la parte liquida all’interno del pozzo, usando le autocisterne. Di seguito, si pulisce la vasca dalla parte di fanghi che si è depositata e ha sedimentato usando dei getti di acqua pressurizzata. I getti di acqua riescono a staccare i depositai dal bordo. Tutto quello che viene prelevato dal pozzo poi è portato presso un impianto di depurazione autorizzato.

Per prenotare subito un appuntamento con i migliori professionisti: www.gruppopiatti.com