3 sistemi per spostarsi città: quale scegli?

Se sei alla ricerca di quale sia il metodo migliore per spostarsi in città, scorri questa breve guida che ti illustra I punti di forza e di debolezza del ncc, i taxi e i mezzi pubblici.

Il ncc: il vero top

Il metodo considerato da molti il top per spostarsi in città è il noleggio con conducente a Roma. Si tratta di un servizio di autonoleggio con autista privato che assicura una moltitudine di vantaggio tra cui il rispetto degli orari prefissati.

Chi preferisce il servizio di noleggio con conducente a Roma può scegliere il mezzo che meglio risponde alle sue esigenze. Infatti, c’è una vasta gamma di scelta che include bellissimi ed eleganti berline ma anche più moderni Suv.

Alla guida c’è sempre un valido autista dalla grande esperienza, tale da permettere di selezionare sempre il percorso più veloce per giungere a destinazione. Per quanto riguarda i costi, è importante dire che non ci sono sorpresa perché si paga una tariffa fissa e non c’è alcun extra in base al chilometraggio effettuato.

Il taxi: bene ma non benissimo

Il servizio di taxi normale è considerato abbastanza buono, ma presenta ancora alcuni limiti e problematiche che fanno storcere il naso ai più. I tassisti sono dei veri professionisti che conoscono alla perfezione le strade della città, comprese anche quella che si bloccano nei momenti di punta.

Il problema del taxi riguarda la modalità di calcolo del costo. La corsa si paga in base al chilometraggio effettuato e quindi alcuni tassisti poco onesti un giro più lungo per far pagare di più la corsa. È difficilissimo prevedere quanto verrà costare il taxi, anche se tutti i giorni si fa lo stesso percorso, per questo motivo.

I mezzi pubblici: un terno al lotto

Poi anche decidere di tentare la sorte con i mezzi pubblici che sono notoriamente in ritardo. Caspita volte che il mezzo passi proprio e ti lasci addirittura a piedi. È vero che costano poco, ma non puoi farci affidamento, soprattutto quando la puntualità è importante.