Le pulizie di casa non piacciono a nessuno, ma ovviamente è opportuno dedicare loro la giusta dedizione e costanza. C’è chi sembra vivere l’incombenza di pulire casa con leggerezza e disinvoltura, ma c’è anche chi invece la vive come una vera e propria scocciatura. A maggior ragione se il tempo per le pulizie deve essere incastrato tra lavoro, famiglia e altri impegni. Se appartenete a quest’ultima categoria, ci sono buone notizie per voi! Esperti del campo hanno studiato diversi metodi su come pulire casa in modo semplice e veloce. Continuate a leggere per scoprire come ottimizzare le pulizie di casa per renderle un lavoro – quasi – piacevole!

Come ottimizzare le pulizie di casa?

Esistono diverse filosofie di pensiero quando si parla di pulizie di casa. C’è chi preferisce dedicare poco tempo, ma tutti i giorni, e chi invece preferisce impiegare un intero giorno della settimana per portare a termine tutti i compiti.

Certo è che chi lavora spesso ha poco tempo e poca voglia da dedicare alle pulizie. Per questo motivo generalmente è consigliato organizzare i vari compiti in casa scaglionandoli e dividendoli in base al tempo a disposizione e alla frequenza con cui devono essere eseguiti. In questo senso è molto utile creare un planning delle pulizie da seguire. Questo vi aiuterà sia a ricordare cosa c’è da fare, sia a faticare di meno e a trovare la giusta motivazione per essere costanti.

Ad ogni modo, c’è un ordine che è consigliato seguire nelle pulizie. Prima andrebbero spolverate le superfici più in alto, e poi passata l’aspirapolvere o la scopa. In questo modo la polvere appena caduta a terra viene prelevata immediatamente senza creare sporco.

Pulizie di casa: il planning ideale

Per creare un planning delle pulizie di casa bisogna innanzitutto distinguere tra le operazioni da fare ogni giorno, quelle che possono essere limitate a una o due volte a settimana e quelle mensili. Generalmente questi piani per le pulizie si articolano dal lunedì al venerdì: il fine settimana solo relax! Ecco come ottimizzare le pulizie di casa giorno per giorno:

Da fare tutti i giorni appena svegli:

  • Aprire le finestre per fare areare casa per almeno mezz’ora
  • Rifare i letti, sbattendo piumoni e cuscini. È consigliato lasciare i letti senza coperte per almeno mezz’ora, in modo che l’umidità accumulata durante la notte evapori.
  • Spazzare o passare l’aspirapolvere
  • Dedicare del tempo al proprio benessere, con qualche minuto di stretching o yoga

Da fare alla fine di ogni giornata:

  • Riordinare le stanze
  • Pulire la cucina
  • Organizzare i pasti per il giorno successivo

Da fare a giorni alterni:

  • Lavare i pavimenti (particolarmente consigliato per chi ha animali domestici o bambini piccoli)
  • Pulire il bagno

Da fare ogni tre giorni:

  • Spolverare mobili e mensole
  • Pulire a fondo la cucina

Secondo questo schema, quindi, il planning settimanale per le pulizie di casa per chi lavora potrebbe essere così articolato:

  • lunedì: bagno
  • martedì: soggiorno
  • mercoledì: bagno
  • giovedì: camera da letto
  • venerdì: bagno

Durante il fine settimana resta così il tempo da dedicare alla pulizia degli spazi esterni, che richiederà molto meno impegno e tempo dal momento che il resto della casa è già in ordine e pulito.

Di Grey