Piattaforme di trading automatico: BitQT funziona o è una truffa?

Il nuovo boom del trading online in Italia è stato accompagnato da un altro fenomeno, ovvero la diffusione delle piattaforme per il trading automatico. Se vengono utilizzati nel modo corretto, gli strumenti di questo tipo possono aiutare anche gli utenti meno esperti ad ottenere risultati positivi. Ovviamente molte di queste piattaforme si sono specializzate sugli investimenti in quello che è l’asset più chiacchierato del momento, ovvero le criptovalute.

Naturalmente le piattaforme ed i robot per il trading automatico non sono tutti uguali. Alcuni di loro sono efficaci, mentre altri sono completamente inutili o, addirittura, delle truffe. Siccome fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio, puntiamo i fari sul sistema BitQT e cerchiamo di capire se si tratta di un qualcosa di utile o solo dell’ennesima trovata per attirare ingenui trader in erba. Vediamo quali sono le sue caratteristiche e scopriamo come (e se) funziona.

Mondo crypto: lo scenario attuale

Il mercato delle criptovalute continua a riscuotere successo: viene infatti tenuto sotto controllo da trader ed investitori di tutto il mondo, che si affidano ad analisti ed esperti del settore per restare sempre aggiornati sull’andamento delle monete virtuali. Il 2021 si sta confermando come l’anno in cui le crypto hanno raggiunto un livello di importanza tale da far intervenire anche i regulators. Nel giro di due anni l’utilizzo delle monete virtuali è aumentato del 2.500%, dando un’importante spinta alla nascita di una vera e propria finanza decentralizzata.

Ovviamente governi e banche centrali non potevano restare a guardare molto a lungo. Purtroppo nei vari paesi le cose si stanno muovendo in modo tutt’altro che coordinato, senza una visione condivisa. Il processo di regolamentazione, se mai riuscirà a prendere piede, sarà molto più lento rispetto allo sviluppo di quella che è a tutti gli effetti un’economia digitale. In uno scenario del genere i trader possono trovare molte opportunità: bitqt si propone come lo strumento giusto per coglierle.

Cos’è e a cosa serve BitQT

Ma cos’è di preciso BitQT? Si tratta di un sistema creato per il trading automatico sulle criptovalute ed in particolare sul Bitcoin. Grazie al suo robot di trading automatico, bitqt riesce ad analizzare un’elevata quantità di dati ed informazioni, in modo da effettuare delle previsioni precise ed eseguire in modo automatico le operazioni più redditizie. Almeno questo è quello che dicono gli sviluppatori del software.

Sul sito ufficiale di BitQT si afferma che più di 75.000 utenti sparsi in oltre 160 Paesi del mondo hanno scelto di utilizzare questo sistema, ottenendo elevati profitti con regolarità per una somma complessiva che supera i 125 milioni di dollari. Il meccanismo, si legge ancora, potrebbe generare in media un ritorno superiore ai mille euro al giorno. Numeri importanti, forse anche troppo: perfetti per attirare le persone, ma anche per accendere qualche dubbio.

Trading automatico: la piattaforma di BitQT è una truffa?

Prima di affermare se BitQT sia una truffa o funzioni è necessario partire da un presupposto: non esiste nessun sistema (automatico o meno) che possa garantire a priori il raggiungimento di un profitto garantito. Questo deve essere ben chiaro a tutti. Ciò non significa che tutti i robot per il trading di criptovalute siano inutili: ce ne sono anche di efficaci, ma non bisogna illudersi. Per poter utilizzare BitQT è necessario iscriversi al programma.

Tramite il modulo presente sul sito ufficiale si trasmettono i propri dati e poi si procede con l’identificazione. È vero che il software è gratuito per gli iscritti e non prevede il pagamento di commissioni, ma gli utenti registrati per poterlo utilizzare devono effettuare un deposito iniziale di almeno 250 dollari. Fatto questo, tramite le piattaforme dei broker affiliati, si potrà iniziare a fare trading sulle criptovalute in modo automatizzato.

Sulle pagine ufficiali non viene spiegato in modo molto dettagliato come funziona il robot. Questa mancanza di trasparenza potrebbe far storcere il naso a molti utenti. Le tantissime recensioni positive presenti online, invece di ridurre i dubbi li alimentano, perché i toni sono talmente entusiastici da farle risultare finte. Infine, sul sito non viene fatto alcun riferimento a licenze ed autorizzazioni. Non abbiamo elementi sufficienti per dire che si tratti di una truffa, ma di certo possiamo consigliare di andarci cauti, molto cauti.