Novità per il mercato immobiliare 2016: agevolazioni per la prima casa all’asta

Novità per il mercato immobiliare 2016: agevolazioni per la prima casa all’asta

Se l’acquisto della prima casa viene effettuato nel corso di un’asta immobiliare, è possibile ottenere diverse agevolazioni. Di per sé la compravendita all’asta è già vantaggiosa perché come è noto il prezzo di vendita è ribassato notevolmente proprio a causa della procedura esecutiva. A questo si aggiunge un ulteriore risparmio, dal momento che lo Stato ha stabilito di voler eliminare le imposte di registro, ipotecarie e catastali che nella norma ammontano al 9% del valore della casa.

Ora invece si dovrà pagare una somma forfait pari a 200 €. Un risparmio notevole, dal momento che a seconda del prezzo stabilito per la vendita, il 9% poteva concretizzarsi anche in decine di migliaia di euro.

Il provvedimento fa parte del decreto salva banche. Se la casa è acquista da un’impresa questa allora ha l’obbligo di rivenderla entro due anni. Tale obbligo decade se l’immobile è comprato da un privato e viene destinato come prima abitazione.
Ringraziamo per l’articolo il sito iRebulding, un progetto che mira al recupero e la valorizzazione di immobili, con potenti strumenti per la vendita e ristrutturazione di immobili.