E-learning: cos’è e quando significa “fare scuola” online

È tra le parole dell’anno e se qualcuno dovesse avere ancora dubbi su cosa sia l’e-learning e quali siano i suoi vantaggi, quella che segue è un mini-guida al tema dell’apprendimento da casa. Corrispondente inglese dell’italiano teleapprendimento, consiste in una serie di tecniche e di percorsi formativi che permettono al discente (se sia opportuno chiamarlo o meno “alunno”, lo vedremo tra un po’) di imparare “on demand”, cioè comodamente da casa o dal luogo in cui si trova e nei tempi e coi ritmi che più fanno al caso suo.

 

Scuole online: i maggiori vantaggi dell’e-learning
Proprio per questa sua “flessibilità” e per gli ottimi risultati che è in grado di assicurare, così, l’e-learning è oggi una delle opzioni più sfruttate in contesti molto diversi, dalla formazione aziendale alle lezioni e le ripetizioni private passando per hobby come yoga, cucina, fotografie. E con i giganti del mondo dell’università e della ricerca che sempre più spesso mettono a disposizione di tutti e online i loro programmi di studio, è lecito chiedersi allora quali siano i vantaggi dell’e-learning anche per la formazione scolastica.

 

Una delle prime cose che potrebbe saltare all’occhio è che non ci sono limiti di ordine e grado per quanto riguarda la scelta di un percorso di questo tipo: dalle scuole primarie all’università, passando per il diploma (soluzioni, le ultime due, già di gran lunga praticate anche da noi) si può optare per un percorso online. Tanto più che esistono oggi e in tutta Italia centri studi specializzati come Istituti Privati che, grazie a partnership con le migliori scuole paritarie, offrono ai propri iscritti qualità e convenienza. Il tutto con una serie di vantaggi, quelli dell’e-learning appunto, che per riassumere hanno a che vedere con:

  • la possibilità di seguire praticamente da ovunque e in qualunque momento le proprio lezioni, senza vincoli di orario;
  • scegliere liberamente il proprio percorso formativo, con la possibilità di piani di studio pensati ad hoc per valorizzare le proprie capacità e colmare le proprie lacune;
  • conseguire, a fine del percorso, un titolo di studio perfettamente comparabile a quello ottenuto negli istituti pubblici e tradizionali.